Estetica oncologica

Ciao, sono Lucia Covino e dal 2017 mi occupo di estetica oncologica.

Il mio percorso in questo campo è iniziato grazie alla mia amica MaryLù.

IMG-20170721-WA0006

Il mio impegno è dedicato alla mia cara amica MARIA LUISA ALBANESE - MaryLù - che non si è arresa mai, che ha alimentato il suo coraggio e la sua forza, mai vinta dallo sconforto di non sentirsi adeguatamente "Donna". Ha evitato ogni trappola di tristezza, pur di non perdere la sua femminilità. Ha imparato che lasciarsi baciare dal rossetto la rendeva più bella, e accarezzare gli occhi con i colori le dava lucentezza. Lei ha subito capito che la riconquista della propria bellezza, seppure in un percorso doloroso, alleggeriva la fragilità e l'insicurezza donando nuovamente autostima, benessere e fiducia in sé.

Grazie a lei è nata in me l’esigenza di sostenere e aiutare tutte le donne affette da tumore a prendersi cura della propria bellezza e immagine, nonostante la malattia.

Grazie a lei nel 2017 è nato il "Progetto MaryLù", con lo scopo di offrire assistenza estetica e supporto a tutte le donne che combattono o hanno combattuto con un tumore. Oggi il mio progetto è sostenuto e promosso da tanti professionisti del settore estetico e medico, e dalla collaborazione con l'Associazione Angela Serra per la Ricerca sul Cancro - filiale di Caserta e Benevento, con cui organizziamo regolarmente incontri ed eventi presso i reparti oncologici dei maggiori ospedali della Campania, per portare un po' di leggerezza e sollievo alle persone in terapia.


Quello che offroa titolo gratuito, sono i servizi dedicati al recupero psicofisico delle persone colpite da tumore, che affrontano cure oncologiche e sono psicologicamente e fisicamente provate dai trattamenti.


Quello che desidero è aiutarle a ritrovare il sorriso e ad affrontare meglio il percorso di cura. Le donne e gli uomini che desiderano avere un sostegno possono rivolgersi al centro estetico per ottenere consigli utili ed accorgimenti pratici per far fronte agli eventuali effetti collaterali delle terapie oncologiche. Lo scopo del progetto è infondere quel senso di benessere ed autostima, che chi subisce gli effetti visibili ed invisibili di chemio e radioterapia percepisce come danneggiato. Il progetto vuole contribuire alla crescita del benessere delle singole persone, fornendo gli strumenti idonei per fronteggiare gli effetti non voluti delle terapie mediche e, infine, acquisire nuovi equilibri psicofisici che possano restituire una qualità di vita migliore. 

La malattia colpisce e devasta non solo il corpo, ma anche la psiche e l’anima delle persone. Le cure, anche se necessarie ed eccellenti, spesso provocano nei pazienti un profondo sconforto, facendo perdere la speranza e la voglia di affrontare il futuro.


Quello che voglio fortemente è contribuire, offrendo la mia professionalità, ad aiutare il malato ad affrontare al meglio le cure e prendersi cura di sé. Le persone verranno guidate a gestire con attenzione la propria pelle, a scegliere ed applicare il make-up adeguato alle proprie caratteristiche, a valorizzare il proprio aspetto ed a prendersi cura di sé, anche dal punto di vista psicologico, aiutandole a stare meglio in un periodo di forte stress fisico ed emotivo, come quello delle cure oncologiche, tramite piccoli aiuti:

- valorizzare il proprio aspetto

- ridisegnare le sopracciglia

- prepararsi alla perdita della peluria

- affrontare la scelta della parrucca più adatta al proprio viso

- coprire i segni di un viso inevitabilmente provato

- scegliere e applicare il make-up adeguato alle proprie caratteristiche


Per riconquistare benessere ed autostima è importante non dimenticare di guardarsi allo specchio perché, anche in un momento difficile, la forza è in noi stessi… e negli amici che ci sono vicini.

 

Dal cancro si riemerge: amandosi!

AMARSI E LOTTARE, ANCHE A COLPI DI ROSSETTO!

Il cancro è un lungo tunnel buio dove si sprofonda. Non c’è consolazione e non c’è eredità di dolore, né di sollievo. Tutto è nuovo e tutto è da imparare. All’improvviso ci si sente catapultati in sorgenti di paure, di disagi, di tristezze. Il corpo diviene arido, come un campo d’agosto, ed ha bisogno di frescura; così come l’animo ha bisogno di linfa d’affetti. La riconquista della propria bellezza e dell’ampiezza dello spirito alleggerisce la fragilità e l’insicurezza, donando nuovamente autostima, benessere e fiducia in sé

amiche forti... e belle